Nonostante il ritardo rispetto al resto mercato, anche Canon non può fare a meno di investire sempre più risorse per il comparto mirrorless. E mentre sulla piazza trovavamo la entry level EOS M100 e le più performanti EOS M5 ed EOS M6, mancava fino ad ora un proposta di mirrorless medio di gamma, che arriva ora con la Canon EOS M50. La nuova proposta Canon concentra nel corpo in policarbonato da circa 390 grammi tutta la tecnologia più evoluta della società. Troviamo infatti il nuovissimo processore DIGIC 8, in grado di gestire video a 4K fino a 25fps in formato MPEG–4 AVC/H.264 – dove tuttavia troviamo il limite imposto di 30 minuti di registrazione continua. La Canon EOS M50 è poi in grado di registrare anche filmati in slow motion fino a 120fps a risoluzione 720p. I video in 1080p arrivano fino ai canonici 60fps.

Canon EOS M50

Il sensore è un APS-C da 24MPx, mentre tra le doti più interessanti segnaliamo lo scatto continuo a 10fps (scendono a 7.4 in caso di autofocus continuo), e la tecnologia dual pixel autofocus a 99 punti, sfruttabile anche attraverso il mirino OLED integrato. Ovviamente non mancano la connettività Wi-Fi, Bluetooth e NFC, oltre alla presenza di una uscita HDMI e microUSB ed una entrata per microfono esterno.

Veniamo ai punti più dolenti, tra cui dobbiamo segnalare il crop di 1.6x effettuato sul sensore durate la registrazione in 4K, che porta la Canon EOS M50 a comportarsi più come una micro quattro terzi che altro. Sempre durante la registrazione in 4K perdiamo l’autofocus a rilevamento di fase, mantenendo solo quello a contrasto.

Canon EOS M50 specifiche tecniche

Tra le altre caratteristiche di rilievo si segnala la gamma ISO che arriva 25.600, la velocità di scatto si spinge fino ad 1/4000 di secondo e il display è di tipo touch screen capacitivo totalmente snodabile. La EOS M50 vanta anche funzionalità smart evolute di riconoscimento degli occhi e del viso, la funzione Touch and Drag AF, per regolare il punto di messa a fuoco senza staccare gli occhi dal mirino, usando il touch screen come un ampio pad direzionale e vedendo il puntatore della messa fuoco direttamente nel mirino elettronico. Miglioramenti sono stati anche apportati al tracking dei soggetti in movimento rapido, ora analizzati anche se appaiono sullo sfondo. Tra le feature troviamo anche l’invio immediato degli scatti allo smartphone, solamente in formato JPEG, sfruttando l’app Canon.

Canon EOS M50

Insieme alla nuova Canon EOS M50, la casa giapponese ha annunciato anche il nuovo formato RAW CR3, che include anche un più leggero file C-RAW, compresso a 14bit. La nuova mirrorless proposta da Canon registrerà con questo nuovo formato, andando a perdere il supporto a M-RAW ed S-RAW, file a risoluzione ridotta. Canon ha paragonato la qualità del C-RAW a quella del vecchio M-RAW, con un ulteriore risparmio di spazio del 40% circa.

Canon EOS M50 sarà disponibile in versione bianca o nera da aprile 2018, al prezzo di 719€ in kit con l’obiettivo stabilizzato EF-M 15–45mm f/3.5–6.3 IS STM. È già possibile effettuare il preordine sul sito Canon. Disponibile per l’ordine con consegna dal 14 aprile 2018 su Amazon.