Dove: San Jose, California

Quando: 4 giugno 2018, ore 19.00 (ora italiana)

Cosa: WWDC18, evento Apple dedicato agli sviluppatori

Cosa è stato presentato?

Il software che equipaggerà i dispositivi Apple a partire dal prossimo settembre.

Ecco le novità di iOS 12, macOS Mojave, watchOS 5 e tvOS.

WWDC 2018, novità iOS 12, novità macOS Mojave, novità watchOS 5

Le novità di iOS 12

  • Performance: il nuovo iOS sarà più veloce, molto più veloce ed anche sui dispositivi meno recenti. Infatti verrà reso disponibile per tutti i device su cui gira già iOS 11.
  • Realtà Aumentata: è stato sviluppato un nuovo formato chiamato .usdz e che potrebbe diventare lo standard per i file 3D esplorabili attraverso la realtà aumentata, anche in una pagina web.
  • Measure App: non conosciamo ancora il nome italiano di questa app, ma il suo scopo è quello di misurare le lunghezze attraverso la fotocamera di iPhone. Ne esistono già molte cosi, ma questa è sviluppata da Apple e la troveremo preinstallata sullo smartphone con iOS 12.
  • ARKit: racchiude i vari strumenti che gli sviluppatori sfruttano per sviluppare le app di realtà aumentata. Ora semplicemente migliora e guadagna nuove funzioni. Ce ne accorgeremo con app sempre migliori da scaricare e che, per esempio, mostreranno la stessa scena 3D a due iPhone o iPad, aprendo alla possibilità di giochi multigiocatore che fondono il mondo fisico e quello virtuale in un tutt’uno.
  • Foto: l’app che racchiude la nostra libreria fotografica diventa più intelligente e capisce quali foto vorremmo condividere con i nostri amici, riconoscendone il volto e la loro presenza contestuale ad un evento. Ovviamente il tutto è gestito on-board sullo smartphone, quindi senza comunicare dati ai server Apple. La privacy sempre al primo posto.
  • Siri: ora è possibile creare delle proprie frasi da abbinare a compiti che Siri deve svolgere. Si vedono anche i risultati dell’acquisto dell’app Workflow, avvenuto ormai un paio di anni fa.
  • App rinnovate: le applicazioni News (non disponibile in Italia) e Memo Vocali si rinnovano e arrivano anche su iPad con sincronizzazione via cloud. L’app iBooks diventa Apple Books. CarPlay permetterà di sfruttare app di terze parti per la navigazione.
  • Attenzione all’abuso dello smartphone: attraverso le funzioni Non disturbare, Notifiche e Screen Time sarà possibile capire come usiamo lo smartphone e quanto tempo dedichiamo (o buttiamo) ad una certa app. Possiamo inoltre personalizzare i nostri periodi di distacco dallo smartphone, per esempio non essendo disturbati durante il sonno. Le notifiche saranno raggruppate in modo più adeguato e coerente, con la possibilità di disattivare quelle non adatte in un determinato momento.
  • Messaggi: arrivano alcune nuove emoji e soprattuto sarà possibile crearne tante a propria immagine e somiglianza.
  • FaceTime: direttamente integrato in Messaggi, ora consente videochiamate di gruppo fino a 32 persone contemporaneamente.

WWDC 2018, novità iOS 12, novità macOS Mojave, novità watchOS 5

Le novità di macOS Mojave

  • Mojave: il nuovo nome di macOS è riferito al noto deserto californiano.
  • Dark Mode: non solo la barra dei menù scura, ora tutta l’interfaccia può diventare buia come la notte… ed è bellissima.
  • Desktop dinamico: l’immagine del desktop si adatta all’ora del giorno, non cambiando soggetto ma solo l’effettiva ora in cui la foto del soggetto è stata catturata. Un bella duna bianca al mattino e una duna scura e buia a notte fonda… perfetto per non mandare in tilt il nostro cervello!
  • Stacks: se il vostro desktop (scrivania, su Mac) è pieno di icone sparse, con macOS Mojave il problema viene risolto. Tante pile divise per categoria, data o tag. E torna l’ordine.
  • Views: nuovi modi di scorrere tra i nostri file con la possibilità di applicare correzioni e modifiche contestuali come la rotazione di un’immagine, l’annotazione su un PDF o il taglio veloce di una clip video.
  • Continuity Camera: il nostro tablet e smartphone diventando gli scanner perfetti per il Mac. Tutto integrato e velocissimo da usare.
  • App: arrivano su macOS alcune app prima presenti solo su iOS. Parliamo di News, Borsa, Memo Vocali e Casa. Piccola anticipazione: nel 2019 gli sviluppatori potranno portare le app sviluppate per iOS anche su macOS, ma ne parleremo tra un anno.
  • Sicurezza e Privacy: sempre maggiore attenzioni alla sicurezza con nuovi permessi che le app devono chiederci prima di sfruttare dati sensibili sul nostro computer, così come avviene su iOS. Inoltre la nostra impronta digitale virtuale viene mascherata dal nuovo Safari, in modo che i siti web non riescano ad identificarci.
  • Mac App Store: su iOS 11 abbiamo visto il redesign dell’App Store, quest’anno tocca al Mac App Store. Chissà che nel 2019 non vengano unificati?
  • File System: APFS diventa supportato anche dai dischi rigidi meccanici e Fusion Drive.

WWDC 2018, novità iOS 12, novità macOS Mojave, novità watchOS 5

Le novità di watchOS 5

  • Sfide sportive: sarà possibile sfidare gli amici in chi svolge più attività settimanalmente.
  • Rilevamento automatico: ora Apple Watch capisce da solo se stiamo svolgendo attività fisica di tipo sportivo.
  • Nuovi sport: arriva lo yoga e l’escursionismo tra le attività monitoratili.
  • Podcast: l’app Podcats è anche su Apple Watch.
  • Waklie-Talkie: un nuovo modo per parlare con i propri amici usando Apple Watch come un Walkie-Talkie… funzione molto simpatica!
  • Siri: diventa più intelligente, offre più informazioni e Sio richiama sollevando il polso ma senza più la necessità di pronunciare “Hey, Siri!”.
  • Notifiche interattive: gli sviluppatori possono aggiungere pulsanti e richiamare funzioni dedicate.
  • Più contenuti: ora le email e i messaggi sono più completi e mostrano le immagini.

WWDC 2018, novità iOS 12, novità macOS Mojave, novità watchOS 5

Le novità di tvOS

  • Numerazione del software:  sparita del tutto, ora è solo tvOS.
  • Audio Dolby Atmos: solo per Apple TV 4K, arriva l’audio ad oggetti.
  • TV via cavo: per le dirette, ma nulla che riguardi l’Italia al momento.
  • App Apple TV: arriva un’app più completa e che permette di navigare i contenuti su iOS. iPhone può sempre trasformarsi in un telecomando per Apple TV.